Reign stagione 2

Mi capita raramente ma sono sinceramente contento che si sia conclusa la seconda stagione di Reign. Questo articolo sarà molto più corto del solito perchè onestamente ho trovato poco da salvare e resta solo da sperare che si faccia meglio con la prossima stagione. Mi raccomando, se decidete di proseguire, attenzione agli spoiler che potrebbero esserci, siete avvisati!

Non ricordo bene come sono capitato su Reign, la serie però mi aveva subito intrigato ed appassionato e pur senza fare capriole da capolavoro ero rimasto molto soddisfatto della prima stagione, non si può dire lo stesso di questa. Non sempre è facile fare un analisi "tecnica" e distaccata di una serie tv, per me però è molto facile capire quanto mi sia piaciuta in base alla mia voglia di vedere l'episodio successivo, il top sono quelle serie per cui appena finita una puntata non vedo l'ora di vedere la successiva, passo un intera settimana in apprensione e appena disponibile trovo il tempo per vedere il nuovo episodio. All'altro estremo si trovano quelle serie in cui mi trovo ad essere contento quando ho finito la visione, non attendo minimamente il nuovo episodio e, spesso, procastino la visione facendogli passare davanti altre serie, queste solitamente sono le poche serie che non vedo fino alla conclusione e che interrompo bruscamente. In mezzo a questi due estremi, ovviamente, ci sono tante "gradazioni" Reign però si avvicina pericolosamente a questa ultima zona, cerco di resistere, più che altro per vedere come va a finire ma, difficilmente, reggo più di una stagione e mezza.
La visione di tutta questa seconda stagione è stata un calvario per me, semplicemente perchè la serie mi ha annoiato, ho faticato a trovarci qualcosa di interessante e non ho fatto altro che sperare che finisse in fretta. Una delle poche note positive è stato proprio il finale con l'entrata in scena di Elizabeth, la sua figura fa separe in una terza stagione più interessante che torni ai livelli della prima, se così non fosse potrei abbandonare Reign dopo poche puntate.
In questo contesto fatico ad analizzare una stagione in cui quello che ricordo di più sono i miei sbadigli, l'impressione però è che sia stato distrutto tutto quello di interessante c'era nella stagione del debutto, parlo degli intrighi a corte e non tanto quelli amorosi ma tutte le strategie e le macchinazioni per il potere. In questa stagione ci si è principalmente concentrati sulle paturnie di Mary e sul tringolo tra lei, Francis e Luis in una maniera degna di una telenovelas. Tutto il resto è sembrato un contorno per altro infarcito di tanti, troppi, passaggi stiracchiati.
Tutto da buttare? A memoria salverei l'interpretazione del giovane Toby Regbo che fa un gran lavoro con Francis e la storyline di Greer che risale velocemente dal baratro dimostrando attributi e tanto spirito imprenditoriale. Per il resto un grosso gnè, basti dire che ho trovato decisamente sotto tono anche due colossi come Catherine e Narcisse che dopo aver imperversato nella prima stagione qui non sono riusciti a spiccare nemmeno quando si sono "associati", solo la ex regina ha avuto un sussulto sul finale che fa sperare.
La speranza è che nella terza stagione si calchi la mano sulla contrapposizione tra Mary ed Elizabeth magari affiancandole rispettiavemente da un redento Narcisse e da Catherine che, portati agli antichi fasti e messi in contrapposizione potrebbero fare scintille. Per il resto approfondirei il rapporto tra Leith e Claude che potrebbe portare a risvolti inaspettati. Sono solo delle idee di un umile telespettatore che vorrebbe evitare di slogarsi nuovamente la mascella e non certo per lo stupore...

INFORMATIVA

Questo sito NON fa uso di cookies di profilazione, ma utilizza cookies di terze parti (social share e google analytics).
Cliccando su “accedi al sito” si presta il consenso all’utilizzo dei cookies di terze parti.